01/06/2010 "La pittura digitale di Silvio Balestra" di Ugo Perugini

01/11/2009 Testo critico

20/05/2009 Non solo la luce - Paolo Levi

01/10/2008 SPRAY - JULIET art magazine n°139 ott 08

30/06/2008 Alberto D'Atanasio


Testo critico

Tratto dal catalogo d'arte "Nuova Arte" editoriale Giorgio Mondadori



Il peso delle ombre e dei bianchi mostra, in sintesi, il modo efficace di vedere e vivere la fotografia di questo autore. Cosi’ gli scatti, attraverso una semplificazione dei grigi, tendono a offrirci un mondo in bianco e nero,dove i due estremi contengono il tutto e le immagini, tecnicamente ricercate,rimandano a memorie attinte da “oasi oniriche”. E’ da li’ che trovano una loro dimensione spaziale e acquistano un’espressività lirica senz’altro contemporanea. Silvio Balestra, forse, mitizza l’aspetto della luce, strappando le sue istantanee da un profondo itinerario inconscio, lontano da rigidità progettuali e senza ricercare invenzioni-novità a tutti i costi, in una risonanza di vibrazioni interiori. Si possono definire folgorazioni o apparizioni analogiche digitali, proiettate in una visione ove scompare ogni forma del reale.

a cura di Paolo Levi con la collaborazione di Giuseppe Possa